mercoledì 21 gennaio 2009

Gnocchi di zucca al curry


Questa è una ricetta che ho preso dal libro "Intolleranze Zero" di Irene Binaghi e Francesco Pincini per edizioni Tecniche Nuove.

E' una ricetta un po' lunga per cui è meglio prepararla quando non si ha fretta. I miei gnocchi sono venuti molto buoni ma compatti, non soffici e morbidi come quelli di patate. Forse la zucca era molto bagnata per cui ha assorbito tanta farina, appesantendo gli gnocchi.


Gnocchi di zucca al curry


  • 1,2 kg di zucca
  • farina di riso per ottenere un impasto liscio e compatto
  • sale
  • 150g panna di soia (io ho usato quella di avena perché quella di soia non mi piace)
  • 1 pizzico di curry
  • 250g zucchine
  • sale alle erbe
  • 1 cucchiaio olio EVO

Tagliare la zucca a pezzi, pulirla senza togliere la buccia e infornarla a forno preriscaldato a 180° per almeno 40 minuti.


Tagliare a cubetti piccoli le zucchine, cuocerle al vapore e condirle con un'emulsione di sale alle erbe, curry e olio EVO.


Togliere la zucca dal forno e lasciarla raffreddare. Raccogliere con un cucchiaio la polpa, metterla in una terrina, aggiungere il sale e la farina di riso, quanto basta per ottenere un impasto consistente e liscio (molto dipende dalla qualità della zucca).


Lasciare riposare e intanto far bollire una pentola di acqua salata.


Formare rotoli cilindrici non troppo spessi, poi con un coltello tagliare dei tronchetti, non troppo grandi. Aggiungere un filo d'olio all'acqua bollente e versare gli gnocchi pochi alla volta.


Quando vengono a galla disporli su uno strofinaccio di cotone ad asciugare. Intanto scaldare la panna e unirvi il curry. Saltare gli gnocchi con il sugo di curry e servirli caldi decorando con le zucchine.




6 commenti:

Lisette ha detto...

Ciao complimenti per la ricetta, io ho provato a farli una volta ma non mi sono venuti..riproverò con la tua ;-))

Vegalady ha detto...

Grazie epr i complimentei. Per me era la prima volta; non ho mai neanche fatto quelli di patate ma questi sono venuti bene. Provali e dimmi se stavolta ti sono riusciti.

Irene Binaghi ha detto...

Ciao,

Sono Irene Binaghi, una degli autori di Intolleranze Zero! Sono troppo felice che tu abbia provato la ricetta e che abbia dato buoni esiti a te ed hai tuoi blog-amici.
La zucca ha una natura terribilmente umorale ed ogni volta dà esiti diversi.
Ancora Grazie!!!
Irene
http://cucinasenzasenza.wordpress.com

Vegalady ha detto...

Ciao Irene, devo ammettere che guardo spesso le ricette del tuo libro. Ce ne sono tante interessanti che non ho ancora sperimentato. Chissà nei prossimi mesi potrebbero comparirne altre. Si la zucca è imprevedibile ma in famiglia ne siamo molto ghiotti! Grazie e ciao

Irene ha detto...

Ciao Vegan Lady,

Ne sarei felicissima! Ho grandissima stima per la scelta vegana... io non ci sono ancora arrivata. Ho smesso di mangiare carne perchè, questa estate, in un prato a 2500 una mucca bellissima mi si è avvicinata, dolon-dolon, scampanando, mi ha guardato negli occhi. Nell'esatto momento in cui ha abbassato i suoi ciglioni ho capito che non avrei mai più toccato carne animale. Per ora è il mio massimo.
Irene
http://cucinasenzasenza.wordpress.com

Vegalady ha detto...

Direi che comunque è un buon inizio! Essere vegani non è facile soprattutto per chi, come me, è spesso in viaggio per lavoro; evitare la carne è semplice ma i latticini, il brodo di carne, e le uova sono sempre in agguato!